CIRCONCISIONE

La circoncisione è per definizione una metodica chirurgica volta all’asportazione totale del prepuzio, la porzione cutanea che riveste il glande del pene. La circoncisione rappresenta una pratica rituale particolarmente diffusa in alcune tribù africane e fra i popoli di religione ebraica ed islamica. Qualora non abbia finalità religiose si tratta di un atto medico unicamente volto a risolvere delle problematiche di salute. E’ stato scientificamente provato che tale intervento riduce l’incidenza di infezioni e malattie sessualmente trasmissibili (MST).

Fra i principali motivi che conducono un paziente a sottoporsi ad un intervento chirurgico di circoncisione possiamo annoverare:
– Fimosi (il prepuzio è troppo stretto e non è possibile retrarlo dietro al glande)
– Parafimosi (il prepuzio può essere retratto, ma con la conseguente formazione di un anomalo anello sottoglandulare ‘a clessidra’)
– Balanopostiti recidivanti (infezioni ricorrenti)
– Lichen sclerosus del pene (patologia infiammatoria cutanea cronica)
– Stenosi uretrale (restringimento del lume uretrale)
– Eiaculazione precoce (da ipersensibilità glandulare)
– Ragioni igieniche e/o estetiche
– Neoformazioni a carico del pene

Tecnica chirurgica di circoncisione:
La circoncisione è un intervento chirurgico considerato di routine, eseguito prevalentemente in regime di day surgery con anestesia locale con infiltrazione alla base del pene, eventualmente associata ad una blanda sedazione.
L’intervento può essere condotto mediante l’utilizzo di elettrobisturi o bisturi classico a lama fredda, ma anche mediante l’ausilio del laser chirurgico.
La tecnica chirurgica non è da considerarsi particolarmente complessa: una volta condotte l’anestesia e le normali operazioni di disinfezione, il chirurgo procederà con il sollevamento del prepuzio ed eseguirà una incisione circolare a tutto tondo del prepuzio a livello del solco coronario, per poi suturare i margini della ferita con sottili punti riassorbibili che cadranno nel giro di circa 2 settimane.
In questo modo il glande rimarrà scoperto. Sarà infine applicata una medicazione semi-compressiva. 
La ripresa post-operatoria è generalmente rapida e associata a buoni risultati estetici.