TRATTAMENTI PER INCONTINENZA URINARIA

Il trattamento per l’incontinenza urinaria dipende dal tipo d’incontinenza, dalla gravità del problema e dalla causa sottostante. Spesso vengono utilizzati dei farmaci della categoria degli antimuscarinici oppure terapie iniettive a base di tossina botulinica di tipo A.

La chirurgia può essere usata per gestire l’incontinenza urinaria, solo dopo il fallimento di altri trattamenti. Sono disponibili molte procedure chirurgiche e la scelta dipende da una serie di fattori, tra cui la gravità del disturbo e la presenza di un prolasso della vescica o dell’utero. La maggior parte di queste opzioni è progettata per riposizionare il collo della vescica e l’uretra nelle loro posizioni anatomicamente corrette. La chirurgia presenta alti tassi di successo. Alcune delle procedure comunemente usate includono:

COLPOSACROPESSI PER PROLASSO PELVICO

Questa procedura è destinata a fornire un sostegno alle strutture pelviche coinvolte. Viene eseguita un’incisione attraverso l’addome, che espone la vescica, e, nei tessuti vicini, sono posizionati alcuni punti di sutura. Le suture sostengono il collo della vescica e l’uretra e aiutano a controllare il flusso di urina. Questa procedura può essere eseguita anche per via laparoscopica. I risultati a lungo termine sono positivi, ma l’operazione richiede tempi di recupero più lunghi. La procedura è raccomandata soprattutto per i pazienti con incontinenza da stress.

PROCEDURE DI SLING

Procedure di sling: è l’intervento più utilizzato per l’incontinenza urinaria da stress. In questa operazione, una stretta striscia di materiale, come un nastro in polipropilene, viene inserito intorno al collo della vescica e dell’uretra, per contribuire al loro sostegno e a migliorare la chiusura uretrale. In alternativa, può essere utilizzata una rete morbida (materiale sintetico), un biomateriale (bovino o suino) o una sezione di tessuto autologo, proveniente da un’altra parte del corpo. L’operazione è minimamente invasiva e i pazienti recuperano molto rapidamente.

SFINTERE URINARIO ARTIFICIALE

Sfintere urinario artificiale: questo piccolo dispositivo può essere impiantato chirurgicamente per ripristinare il controllo della minzione. Uno sfintere artificiale è particolarmente utile per gli uomini con sfinteri urinari indeboliti, a seguito del trattamento di un tumore della prostata.